Comprar Barato Sneakernews Nueva Autorización Tamaris 22426 amazonshoes beige Classico Últimas Colecciones En Línea Barato Venta Barata Disfrutar Sk7z5

SKU085502910588057646
Comprar Barato Sneakernews Nueva Autorización Tamaris 22426 amazon-shoes beige Classico Últimas Colecciones En Línea Barato Venta Barata Disfrutar Sk7z5
Tamaris 22426 amazon-shoes beige Classico
Chiudi
Menu
Carrello 0 Prodotto Prodotti (vuoto)

Nessun prodotto

Da determinare Spedizione
Totale 0,00 €

Pagamento

Prodotto aggiunto al tuo carrello
Quantità
Totale
Ci sono 0 articoli nel tuo carrello. Il tuo carrello contiene un oggetto.
Totale prodotti
Totale spedizione Da determinare
Imposta 0,00 €
Totale
Continua lo shopping Sitios Web En Línea Aclaramiento De Encontrar Grandes ADNO® CALZATURE yoox grigio Righe Venta Manchester Gran Venta El Envío Libre En Línea Barata Más Reciente Para La Venta wlE11asC9f
ITA LE COQ SPORTIF CALZATURE yoox neri Sportivo Naranja 100% Original Exclusivo Barato Venta De Bienes Donde Comprar Precio Barato Comprar Con Descuento l4N4HS7Z36
GUSTO CALZATURE yoox bianco Classico Nueva Barata Comprar Suministro De Venta UDEiJ
A A
Sast Salida Bajo Precio De Envío De Pago En Línea ESPRIT Kendra Bow Thng amazonshoes bianco Estate Mejor Lugar De Salida 3CPcvTfN
Ganter GemmaG amazonshoes bordeaux Mejor Tienda A Comprar k0rih4MC
Guidi laceup boots Nero Venta Clásica Suministro De Precio Barato Obtener En Línea Venta Barata De Bajo Precio De La Tarifa De Envío Más Barato HNxiEdFN
08 ott 2018 | 2018
ITA ENG
Jil Sander Iconic amazonshoes grigio Primavera Aclaramiento De Llegar A Comprar El Precio Barato Puerto Este Comprar Barato En Línea OQAZorp
Condividi

Nonostante la decisione di incrementare la produzione di petrolio di 1.000.000 b/g raggiunta dal cosiddetto gruppo OPEC + durante il di Vienna del 22/23 giugno, i prezzi del barile sono comunque aumentati. In particolare modo, il ha guadagnato all’incirca 7,5 $/b.

La qualità ha aperto le negoziazioni a 76,76 $/b e le ha chiuse a 77,75 $/b, mentre il le ha aperte a 65,75 $/b, chiudendo a 73,34 $/b (il massimo dal 2014). Sia il europeo e asiatico, sia quello americano hanno toccato il minimo mensile il 18 giugno, rispettivamente quotando 73,03 $/b e 64,15 $/b.

Con ogni probabilità, la produzione di petrolio crescerà di 700.000 b/g dal momento che membri come l’Iran, il Venezuela, la Libia – il cui , a maggio, è diminuito da 1.000.000 b/g a 750.000 b/g – e Nigeria non saranno in grado di incrementare le proprie estrazioni a causa di problemi riconducibili alle sanzioni , alla crisi economica e ai conflitti geopolitici.

In realtà, la produzione corrente è minore rispetto a quella stabilita a novembre 2016 quindi, l’aumento di 1.000.000 b/g dovrebbe approssimativamente riportarla al livello precedentemente fissato.

L’incremento di prezzo da parte delle due principali qualità di petrolio a livello globale è stato di differente intensità. Infatti, il è fortemente aumentato per le seguenti ragioni:

1.Il decrescente delle scorte commerciali USA . Nello specifico, quest’ultime sono diminuite da 436.584.000 di barili il 1° giugno a 416.636.000 di barili il 22 giugno.

, ha affermato Hong Sungki, presso la . ;

2.In Canada – a causa di un problema all’impianto Syncrude – il quale è collegato al di Cushing in Oklahoma, il principale punto di consegna del negli Stati Uniti d’America – l’offerta potrebbe calare di almeno 360.000 b/g fino al prossimo agosto.

Nei giorni precedenti la riunione dell’OPEC +, il Ministro del Petrolio iraniano, Bijan Namdar Zangeneh , ha sostenuto che il suo paese avrebbe rigettato qualsiasi accordo volto ad aumentare la produzione del gruppo. Dal momento che l’Iran non sarà in grado di accrescere le proprie estrazioni nei mesi a venire, probabilmente il suo scopo era quello di fare pressioni sugli altri membri dell’OPEC affinché quest’ultimi non incrementassero l’ oltre i limiti prestabiliti a novembre 2016, evitando così di conquistare quote di mercato iraniane. Ad ogni modo, da un punto di vista strettamente politico, l’Iran può fare affidamento solo sul sostegno della Federazione Russa – la cui produzione però, secondo , pare abbia già raggiunto gli 11.090.000 b/g durante la prima settimana di giugno, 143.000 b/g in più rispetto al tetto deciso alla fine del 2016 – mentre gli Stati Uniti d’America stanno esplicitamente premendo sull’Arabia Saudita allo scopo di innalzare le estrazioni di Riad di 2.000.000 b/g.

Con ogni probabilità, il Presidente USA, Donald Trump , il quale pare essere alquanto entusiasta nel volere risolvere una serie di dispute diplomatiche con l’omologo russo, Vladimir Putin, affronterà il tema sopracitato nel corso del bilaterale fissato per il prossimo 16 luglio a Helsinki.

Ultimi dati e stime sull'oil gas

Secondo i dati pubblicati dall’ il 13 giugno, l’offerta globale di petrolio è cresciuta di 276.000 b/g a maggio, per complessivi 98.700.000 b/g, di cui 31.690.000 b/g (+ 50.000 b/d) estratti dall’OPEC. Le scorte commerciali dei membri dell’OCSE sono diminuite di 3.100.000 di barili ad aprile, toccando 2.809.000.000 di barili, il minimo da tre anni a questa parte.

La domanda globale di petrolio è prevista in crescita di 1.400.000 b/g, sia nel 2018, sia nel 2019.

Grazie alle cifre del pubblicate il 18 giugno, la produzione non convenzionale americana è stimata in aumento di 141.000 b/g, per un totale di 7.339.000 b/g a luglio.

L’ di greggio USA, dopo il picco di 9.627.000 b/g ottenuto ad aprile 2015, è decresciuto al minimo di 8.428.000 b/g il 1° luglio 2016. Dopodiché, esso ha ripreso ad aumentare fino ai 10.900.000 b/g, toccati il 22 giugno 2018 (previsioni settimanali).

Conformemente ai dati forniti da il 2 giugno, le 1.047 trivelle attualmente attive negli Stati Uniti, di cui 858 (81,9%) sono petrolifere e 187 (17,9%) gasiere + 2 miste (0,2%), sono 12 in meno rispetto a quelle calcolate il 25 maggio, probabilmente perché la crescita della produzione di negli USA si arresterà nei prossimi 3-4 mesi a causa di problemi riconducibili alla capacità di trasporto della materia prima come ha avuto modo di affermare Scott Sheffield, CEO of . Inoltre, per quanto attiene i costi finanziari che dovranno sostenere i , è necessario considerare che la Federal Reserve, il 13 giugno, per la seconda volta dall’inizio del 2018, ha innalzato i saggi di interesse di 25 punti base, portandoli 1,75/2%.

Ad aprile 2018, le importazioni di greggio da parte degli Stati Uniti sono aumentate a 8.244.000 b/g. Quest’ultime erano 7.616.000 b/g a marzo, 7.493.000 b/g a febbraio e 8.012.000 b/g a gennaio. Attualmente, le media dei barili di greggio importati dagli USA nel 2018 ammonta a 7.841.000 b/g. Nel 2017, essa era pari a 7.912.000 b/g, leggermente in crescita rispetto ai 7.850.000 b/g nel 2016, a loro volta in aumento se confrontati con i 7.344.000 b/g importati nel 2014 e i 7.363.000 b/d nel 2015.

Geopolitica del petrolio e del gas naturale

Quali sono le principali conseguenze geopolitiche dell’accordo OPEC + ?

In primo luogo, l’ Arabia Saudita e la Federazione Russa hanno raggiunto due obiettivi.

Da una parte, l’incremento della loro produzione e, di conseguenza, delle loro rendite.

Secondo il Ministro delle Finanze russo, Anton Siluanov, il Fondo Sociale Nazionale di Russia sarà rifinanziato con 2.2 trilioni di rubli (circa 35 miliardi di $) nel 2018. , ha affermato Siluanov. , ha aggiunto il ministro.

Dall’altra, il rafforzamento dell’alleanza tra i due principali esportatori di petrolio al mondo sulla scia dei nuovi rapporti di forza emersi dopo la guerra in Siria.

In secondo luogo, l’Iran pare trovarsi in una sorta di limbo.

Da un punto di vista teorico, il paese può estrarre in linea con gli accordi OPEC non-OPEC di novembre 2016. Tuttavia, a partire dall’8 maggio 2018, sono state riattivate le sanzioni statunitensi il cui effetto è stato che alcune compagnie europee – come la francese Total e l’anglo-olandese Royal Dutch Shell – hanno già interrotto l’acquisto di greggio iraniano.

In aggiunta, gli Stati Uniti hanno apertamente chiesto al Giappone di interrompere totalmente le importazioni di petrolio dall’Iran.

Nel contempo, Sunjay Sudhir, segretario aggiunto per la cooperazione internazionale presso il ministero indiano del petrolio, ha dichiarato a CNN Money che (il secondo acquirente di petrolio iraniano). Anche il Ministro dell’Economia della Turchia, Nihat Zeybekcila, ha affermato che il suo paese continuerà ad importare petrolio dall’Iran.

Come riportato nel nostro precedente mensile, tenuto conto che la Cina è il principale acquirente di petrolio iraniano, l’ denominato in yuan emesso dallo l’inverno trascorso potrebbe essere uno degli strumenti utilizzabili dall’Iran al fine di cercare di bypassare le sanzioni USA.

Spostandoci dal mercato mondiale del greggio ai mercati regionali del gas naturale, l’impressione è che la Federazione Russa stia consolidando la propria strategia anche in questo campo.

Infatti, nel 2017, Gazprom ha esportato in Europa (Unione europea + Turchia + Serbia + Macedonia del Nord) 192.2 Gmc di gas naturale (potere calorifico pari a 37,053 MJ/mc), il massimo da sempre.

In aggiunta, la compagnia russa di Stato sta tuttora rifornendo l’Europa con volumi di gas paragonabili con quelli propri del periodo invernale a causa dell’intenso sfruttamento di svariati siti di stoccaggio europei, le cui riserve sono al livello minimo da almeno un decennio a questa parte.

Il 22 aprile, Alexander Medvedev, di Gazprom , ha affermato nel corso di un’intervista tenutasi a Berlino che .

Più precisamente, secondo Maria Belova, capo della ricerca presso VYGON Consulting, (prezzo dato dalle media ponderata tra i contratti di lungo periodo e i prezzi spot)(la Germania non ha terminali per l’importazione di gas naturale liquefatto) ha concluso l’analista.

Perciò, Gazprom prevede che nel 2018 le proprie esportazioni in Europa supereranno per la prima volta i 200 Gmc di gas naturale. Di fatto, durante il primo trimestre dell’anno corrente, le forniture di gas sono aumentate del 6,6% rispetto allo stesso periodo del 2017 (entrate +22,6% equivalenti a 12.4 miliardi $), mentre ad aprile hanno toccato il di 15.9 Gmc (70 Gmc da gennaio a aprile 2018). Per quanto attiene la prima metà del 2018, le previsioni indicano un incremento del 5,8% per complessivi 101.2 Gmc, un per la compagnia russa.

Nel contempo, la Cina ha superato il Giappone come principale importatore globale di gas.

In base ai dati pubblicati dalla , dall’inizio del 2018, la Cina ha importato 34.9 milioni t di gas rispetto ai 34.5 milioni t del Giappone (fonte: ).

In conformità con le stime dell’, la Cina contribuirà per più di 1/3 della crescita della domanda di gas al 2023.

L’8 giugno, durante un incontro di lavoro tenutosi a Pechino tra Alexey Miller, CEO di Gazprom, e Wang Yilin, CEO di CNPC, le due parti hanno messo in risalto che il tratto del gasdotto Power of Siberia che congiunge il bacino di Chayandinskoye con il confine cinese è stato ultimato per 84,4% (oltre 1.820 km).

Oggigiorno, si può affermare che il Presidente russo, Vladimir Putin, fu un politico lungimirante quando, nel 2003, osservò che l’ oro blu avrebbe svolto il ruolo di ponte tra l’era delle fonti fossili e quella delle rinnovabili, affermando che .

Nel lontano maggio 1986, il prezzo del barile crollava sotto i 10 $/b a causa della strategia comune implementata da sauditi e americana ed avente il duplice obiettivo di cacciare i sovietici, sia dall’Afghanistan, sia dal Medioriente, oltre spingere l’URSS al collasso finanziario. A distanza di 32 anni, il Ministro dell’energia dell’Arabia Saudita, Khalid Al-Falih, [all’OPEC][i russi], ha inoltre aggiunto. Il Ministro dell’Energia russo, Aleksandr Novak, ha confermato che , esiste e che Mosca .

In conclusione, non sarà probabilmente un caso se , il 22 giugno, ha pubblicato un articolo avente il seguente titolo: .

Energy Information Administration

CONDIZIONI

Accedendo a questo sito web, l'utente accetta di essere vincolato ai presenti termini e condizioni d'uso, a tutte le leggi e ai regolamenti applicabili e accetta di essere responsabile del rispetto delle leggi locali applicabili. Se non siete d'accordo con nessuna di queste condizioni, è vietato l'uso o l'accesso a questo sito.

I materiali contenuti in questo sito sono protetti dal diritto d'autore e diritto dei marchi.

LICENZA D'USO

DISCONOSCIMENTO

I materiali sul sito VisitGreccio.com sono forniti "come è". VisitGreccio.com non fornisce alcuna garanzia, espressa o implicita, e declina e nega tutte le altre garanzie, senza limitazione, garanzie o condizioni implicite di commerciabilità, idoneità per un particolare scopo, o non violazione della proprietà intellettuale o altra violazione dei diritti.

Inoltre, VisitGreccio.com non garantisce né rilascia alcuna dichiarazione riguardante l'accuratezza, i risultati probabili, o l'affidabilità dell'utilizzo dei materiali sul suo sito Internet o comunque relative a tali materiali o su altri siti collegati a questo sito.

LIMITAZIONI

In nessun caso VisitGreccio.com e/o i suoi fornitori saranno responsabili per danni (inclusi, senza limitazione, danni per perdita di dati o profitti, oppure a causa di interruzione di attività) derivanti dall'uso o dall'impossibilità di utilizzare i materiali sul sito VisitGreccio.com, anche se a VisitGreccio.com è stato notificato oralmente o per iscritto della possibilità di tali danni.

Poiché alcune giurisdizioni non ammettono limitazioni di garanzie implicite o limitazioni di responsabilità per danni diretti o indiretti, queste limitazioni potrebbero non essere applicabili a voi.

REVISIONI E ERRATA

I materiali che appaiono sul sito VisitGreccio.com potrebbero includere errori tecnici, tipografici o fotografici. VisitGreccio.com non garantisce che tutti i materiali presenti sul suo sito siano accurati, completi o attuali. VisitGreccio.com può apportare modifiche ai materiali contenuti sul suo sito web in qualsiasi momento senza preavviso. VisitGreccio.com non si assume tuttavia, alcun impegno ad aggiornare i materiali.

LINKS

Il sito contiene indirizzi di websites di operatori e enti turistici e altre fonti di informazione che possono interessare al visitatore/utente. VisitGreccio.com declina qualsiasi responsabilità riguardo all'informazione fornita da questi websites, e non ha alcun tipo di controllo sulla politica di privacy e sicurezza di questi websites.

MODIFICA DELLE CONDIZIONI E DEI TERMINI DI UTILIZZO

VisitGreccio.com può modificare questi termini e condizioni d'uso per il suo sito web in qualsiasi momento senza preavviso. Utilizzando il presente sito web l'utente accetta di essere vincolato dalla versione corrente di questi Termini e Condizioni di utilizzo.

LEGGE APPLICABILE

Ogni controversia relativa al VisitGreccio.com è disciplinato dalle leggi dello Stato Italiano, senza riguardo al suo conflitto di disposizioni di legge.

Toga Pulla AJ006 boots Unavailable farfetch bordeaux Pelle Mejor Venta Al Por Mayor Precio Barato Wiki RWt3kSv
Gianna Meliani Frida sandals Black farfetch bianco Pelliccia Descuento Del 100% Original Las Compras En Línea Venta Gran Venta Venta 2018 Original Para La Venta Zw7wE
DOROTHYD Tronchetti donna nero quellogiusto neri Pelle Más Reciente Para La Venta Finishline Salida oex0rZcPr

info@visitgreccio.com Tour Operator Scarpe donna OLGA RUBINI sandali nero camoscio BY362 zooode neri Camoscio Precio De Descuento Kz4gerdr
ANDÌA FORA CALZATURE yoox neri Plateau Punto De Venta Donde Se Puede Encontrar Vista Económico MgLR36
KamikBALI Sandali a Punta Aperta Donna amazonshoes neri Estate Barato Muy Barato HZ1UcKz
Tamaris 22129 amazonshoes neri Primavera Manchester Gran Venta Para La Venta Ordenar En Línea Barato Costos En Línea Barata 100% Auténtico Venta En Línea Descuento 4QgnIGqL
Monte Sant’Angelo Apricena Manfredonia Softwaves Hausschuh amazonshoes Tienda De Descuento aPto0sEQJJ
Pedro Garcia sandali Decima Pink amp; Purple farfetch rosa Oficial Barato cCzrVkSN
Art 1270s Metali i Meet amazonshoes marroni 2018 Para La Venta L8dE1NzjT
Poggio Imperiale Crocifisso di Varano Sneakers TIMBERLAND escarpe grigio Pelle Venta Asequible Venta Barata Gran Sorpresa Precio Barato Envío Libre Wiki De Venta En Línea iDGAK
grotte della costa garganica El Envío Libre De Manchester Gran Venta Amazon Barato Ancient Greek Sandals Sandali Eleftheria con cinturini intrecciati White farfetch crema 100% Original pplk02iU
Lago di Varano prodotti enogastronomici

Il tour ha avuto un successo che è andato oltre le migliori aspettative. Con i Tour Operator di Hong Kong e Texas si stanno già programmando i pacchetti turistici per il Natale di quest’anno e la primavera del 2019. Gli altri Tour Operator hanno già espresso una valutazione positiva delle strutture e dei luoghi visitati, oltre che dei servizi di cui hanno fruito e pertanto in questi giorni il Consorzio valuterà pacchetti turistici ‘su misura’ per le diverse tipologie di target. I Tour Operator ospitati presso le strutture del Consorzio Gargano Ok hanno apprezzato maggiormente le straordinarie bellezze naturalistiche dei luoghi, la bontà e qualità dei prodotti enogastronomici, il livello dell’accoglienza e la straordinaria varietà orografica di un territorio capace di offrire mari, monti e borghi meravigliosi, oltre all’arte, la storia e la cultura millenaria di luoghi di grande impatto emotivo e spirituale.

Il presidente del Consorzio Gargano Ok, Bruno Zangardi , ringrazia tutti i soci del consorzio che hanno ospitato con le loro attività i Tour Operator con pernottamenti, pranzi, cene, traghetti, degustazioni e viaggiato con i mezzi di trasporto delle strutture del consorzio e con un pulmino con autista messo a disposizione per l’intera settimana dalle Populares Precio Barato Clarks Stivaletti WILROSE JADE spartooshoes neri Autunno Sitio Oficial Para La Venta Almacenar TO3H4
per i transfert per gli aeroporti e per le visite del territorio e delle strutture.

Bruno Zangardi Ferrovie del Gargano
Facebook
Google+
Twitter
Print
email

Eventi nel Gargano

Se siete alla ricerca di una vacanza in campeggio, a stretto contatto con la natura del Gargano, il Villaggio Camping Bellariva mette a disposizi

14 July 2018

State cercando la soluzione giusta per la vostra vacanza al mare sul Gargano in formula residence? Il Camping Village Lido del Mare vi propone un

13 July 2018

Il presente sito contiene un database che raccoglie dati, relativi alle startup e alle rispettive attività, che sono volontariamente forniti a Bayer S.p.A. dai titolari delle startup; Bayer S.p.A. non si assume quindi alcuna responsabilità circa l'accuratezza e completezza di dati e informazioni. Resta inoltre esclusa qualsiasi responsabilità di Bayer S.p.A. per eventuali danni, costi o spese che dovessero essere subiti da terzi per l'eventuale utilizzo improprio di dati contenuti in questo database.

Copyright © Bayer S.p.A. Italia